L’ERA DEGLI ASCOLTONI

Quella dei guardoni è una presenza a cui pare che ormai i più si sono abituati. Addirittura ci siamo un po’ tutti trasformati in quella categoria di persone che preferisce rimanere nell’ombra per guardare la vita scorrere nei comportamenti degli altri.

E con la TV siamo tutti maestri in questo.

Ma ora bisogna cominciare a confrontarsi con gli “ASCOLTONI“.

Macchinette che ci mettiamo in casa per accendere le luci, impostare il termostato, chiudere le tapparelle, mettere la musica e tante altre attività che ci potrebbero aiutare a vivere meglio.

Per il momento di queste simpatiche macchinette ce ne sono almeno due in commercio: quella di Amazon, che si chiama Alexa e l’assistente di Google.

Cilindretti che appoggiati da qualche parte in casa aspettano gli ordini.

Per fare questo hanno un microfono sempre attivo e sono sempre collegati ad internet.

Sono malizioso io se penso che “alla faccia della privacy” le simpatiche macchinette raccontano tutti i fatti nostri a chi si prepara a venderci quello che noi pensiamo utile acquistare?

Caro, mi sa che la lavastoviglie va cambiata che quella che abbiamo non ce la fa più“. E il furbo mercante on line, capisce e propone.

Domani vado a vedere se trovo una buona offerta per cambiare gestore telefonico“. E pure lì, chi di competenza, si attiva.

Per ora ci vedo un impiego commerciale, ma io in casa, con la mia famiglia, parlo spesso anche di politica e quando è il momento, riflettiamo pure su chi è meglio votare.

Troppo malizioso? Discorsi che somigliano troppo a quello del Chip impiantato nel cervello?

Boh.

[give_form id=”481″ display_style=”button” continue_button_title=”offro un caffè”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.