PAUSA DI RIFLESSIONE

Ma sono solo io a pensare che il confronto aggressivo e bavoso non aiuta a crescere?

Sono solo io a pensare che questo paese, l’Italia, avrebbe bisogno di ritrovarsi intorno ad obbiettivi comuni invece che azzuffarsi ogni 3 per 2?

Sono solo io a pensare che le città dove abitiamo hanno problemi così importanti, la mancanza di lavoro è solo uno di questi, che perdere tempo per discutere se il parcheggiatore abusivo merita una mancia e un sorriso oppure va cacciato a calci e rimandato in quei paesi che Trump definisce “Shithole countries” (paesi di merda) è diciamo… pragmaticamente poco produttivo?

E sono solo io a pensare che meritiamo di riconoscere a noi stessi rispetto?

A noi stessi. Perchè secondo me comportamenti razzisti e intolleranti (nessuno riconosce questo limite nel proprio agire) non fanno bene prima di tutto a chi li esprime.

E per finire: sono solo io a pensare che sarebbe ora di vedere l’Italia e l’Europa come una comunità con degli scopi comuni da raggiungere, più alti della monnezza e dei parcheggiatori abusivi?

Lavorare insieme per migliorare non passa per l’intolleranza.

Ma magari lo penso solo io.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.