VENEZIA: COLPA DI BANSKY?

10 giorni fa, il 22 maggio, la provocazione dell’artista Bansky che aveva esposto delle sue opere a Venezia.

Senza permesso è stato fatto sloggiare dai vigili urbani.

Le opere dello street artist appoggiate su cavalletti, come si vede dal video diffuso dallo stesso pittore, trattavano il problema del passaggio delle grandi navi nella laguna.

Un disagio che da sempre si confronta con le sacrosante esigenze dei commercianti del capoluogo veneto.

E proprio oggi, durante la manovra di attracco, pare che si sia rotto il cavo di un rimorchiatore e la grande nave, MSC Opera, senza controllo, si è sfranta sulla banchina non prima di aver sconocchiato un battello carico di turisti.

Pochi i feriti e nessuno grave.

E mo, o buttano la colpa su Bansky, che tanto nessuno sa chi è, o discutono seriamente sul vietare alle grandi navi il passaggio in questa specie di gioiellone fragilissimo che è Venezia.

[give_form id=”481″ display_style=”button” continue_button_title=”un caffè sospeso?”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.