A SPOLETO LA MAMA COINVOLGE

Al Cantiere Oberdan di Spoleto, un concerto di quattro ottimi musicisti per l’edizione n° 62 del Festival dei Due Mondi.

Nazionalità assortite fra Francia, Argentina, Stati Uniti e altro.

Musiche dal timbro latino americano con incursioni nel Rap e nel Blues.

Il gruppo si chiama “Engine” e inizia qui a Spoleto una tournée europea, grazie a La Mama Umbria e quella USA.

Una chitarra elettrica vivacissima, da slogarsi le dita.

Un’altra acustica, molto calda.

Le percussioni ipnotiche.

E infine uno spilungone che “con l’armonica ci scrive”.

In tutto questo, lo sforzo riuscito di presentare i pezzi in italiano e poi decine di ragazze e ragazzi del pubblico che in sala si alzano per ballare al ritmo della musica intensa.

Ne ho visti tanti di spettacoli de La Mama, ma questa è la prima volta che mi capita di incontrare un coinvolgimento totale del pubblico.

Hai visto mai, fusse che fusse…?

[give_form id=”865″ display_style=”button” continue_button_title=”sostieni il sito”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.