E MO CHI VOTO? BELLA CRISI

Siamo entrati nel vivo della campagna elettorale.

Comincia ad essere ora di prendere una strada verso la decisione: dove mettere la crocetta?

Bella crisi.

Che faccio?

Voto a destra quelli che chiudono i porti, attizzano l’odio e rinfocolano il razzismo e in più di un anno di governo hanno perso tempo ringhiando contro gli altri mentre sventolano il Vangelo e il Rosario? E senza combinare niente di significativo per noi?

Manco morto.

Voto quello qui in Umbria che era prima di Forza Italia e mo è stato scelto dal PD di adesso insieme ai soliti 5 Stelle che stavano con quelli dei porti chiusi?.

Dura. Durissima.

Allora voto un’altra lista? Una di quelle che raccoglieranno poche decine di voti e quindi poco niente potranno dire?

Peggio me sento.

Bella crisi.

E allora voto una di quelle liste che fanno ridere, come quella delle “Buone Maniere” dove uno cerca di acchiappare un po’ di vantaggi per sé sparando cazzate?

Mmmmm

E votare la lista di quel generale dei Carabinieri, in pensione, che promette 1000 euro al mese a famiglia e la sconfitta del cancro ma solo in Umbria?

Ma dai su.

Non votare? Eh ma poi sceglie chi a votare ci va.

Non ritirare la scheda? Gesto bello che ho già fatto, ma adesso forse non è il momento. Credo proprio di no.

Insomma che faccio? Ci penso? Ci penso!

Un’idea mi verrà di sicuro. Mi sto preparando a turarmi il naso.

Ma che peccato però eh?

Una birra

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €5,00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.