BRAVO BARICCO

Mi è capitato di vedere in TV uno dei bellissimi show di Alessandro Baricco.

Uno scrittore che oltre ad essere autore di rara classe, ha anche la fantastica abilità di avvicinare lo spettatore alla lettura di un libro.

Lo racconta, il libro, poi lo sfoglia, lo accarezza, lo legge, lo interpreta.

Fa delle pause per sorseggiare acqua dalla bottiglia, parla senza urlare in microfoni ben tarati, guarda il pubblico negli occhi.

Nello spettacolo che ho visto io, in un dismesso capannone industriale di Torino, il pubblico seguiva in piedi lo spettacolo dello scrittore che illustra un libro non suo.

In questo caso si è trattato di “Furore” di Steinbeck.

Tutti in piedi come per una funzione religiosa, senza mostrare stanchezza, fastidio, distrazione.

Grande Baricco.

Trascinatore, incantatore, affabulatore.

E mi è venuto da pensare che ci sono editori che hanno la fortuna o la capacità di scoprire e anche di gestire autori di questo calibro, ma non mi risulta che succeda mai il contrario.

Che degli autori molto capaci aiutino un piccolo editore a farsi un nome.

Forse Camilleri con Sellerio.

Insomma… strano no?

_____________________________________

“Steinbeck, Furore” si può rivedere su Raiplay, cliccando qui e registrandosi gratuitamente.

Se invece vuoi approfondire la storia del libro, clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.