VIVA LE STELLE CADENTI

Non è facile, ma dopo anni di preparazione, si può riuscire anche a non cascarci più.

Di che parlo? Ma della solita situazione che ci troviamo spesso a vivere a tavola con amici o conoscenti.

Racconto:

Ieri sera sono stato invitato a cena nella bella casa di campagna di un’amica.

Casa bella e pure l’amica bella e gentile oltre che molto ospitale insieme al suo compagno.

A tavola eravamo una decina di persone. Qualcuna di queste la frequento normalmente con piacere, altri non li vedo mai e li conosco poco.

Una di queste persone che bazzico poco, a tavola ha monopolizzato il discorso sulla politica bassa.

Amo Salvini. Per me è il Messia” ha detto senza vergogna la signora che si è pure seduta vicino a me. Il suo compagno (camerata?) ha rincarato la dose spingendosi verso apprezzamenti per Casa Pound con tutto quello che si può immaginare.

Discorsi piccoli piccoli che non danno nemmeno fastidio per come stanno messi. E comunque era meglio il tartufo.

Tutto questo a cena, mangiando piatti delicati e molto sfiziosi.

Beh, io non ci sono cascato.

Non ho ceduto alla tentazione di ricominciare ancora il discorso da sotto zero e mettermi a discutere con quei due.

Ma chi sono io, Babbo Natale che tutte le volte devo regalare equilibrio e informazioni a dei poveri di spirito?

E sentire ancora dire che a sinistra ci sono solo carogne e ladri che fanno schifo. Che la sinistra è il nemico ed è ora che scompaia. Che finalmente l’Italia ha avviato il giusto cammino verso un nuovo radioso rinascimento sociale, non mi ha smosso di un centimetro.

Non ho barcollato, anzi ho acceso un sorrisetto antipatico e ho continuato serenamente a gustare la cena.

Ho mangiato con piacere. Ho preso per il culo anche un po’ oltre la misura indicata dall’educazione, i due commensali eccessivi e mi sono pure divertito.

Dopo il dolce, il caffè e l’ammazzacaffè sono tornato a casa insieme a mia moglie e abbiamo parlato delle stelle cadenti.

Ci siamo intrattenuti a guardare il cielo notturno e non abbiamo manco ripensato a quei due.

Ricominciare sempre da sotto zero? Meglio guardare le stelle cadenti in una bellissima notte d’agosto.

Grazie per la cena e per la bella serata.

[give_form id=”865″ display_style=”button”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.