BADANTE E SOLITUDINE

Ho cercato una foto in rete che potesse illustrare il pensiero che mi è venuto in mente questa mattina, ma niente.

Trovo solo immagini di anziani sorridenti vicino ad assistenti affettuose ed allegre.

Invece questa mattina, passeggiando ho incontrato una signora molto anziana, aggrappata al braccio della badante che quasi la trascinava.

E questo faceva un po’ tenerezza.

Il fatto che la badante fosse al cellulare lasciando completamente da sola anche nella conversazione la sua assistita, faceva invece tristezza.

Certo, così vanno le cose.

Le ragazze che assistono la fine della catena affettiva della nostra vita: i nostri anziani, cercano un contatto con il loro mondo, come è normale che sia.

E la vecchina da sola che ha bisogno di un appoggio per muoversi, ma che non riceve nessuno scambio di ricordi, consigli, impressioni, emozioni, non va bene.

Rimangono due persone sole che passeggiano sottobraccio, stancamente, in attesa di che?

Una birra

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €5,00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.