UNA GRANDE USCITA DI SCENA

Se proprio era necessario uscire di scena, bisognava farlo in un modo diverso dagli altri.

Lei che era UNICA, ha giocato con il suo pubblico fino all’ultimo.

Ha aspettato di compiere 100 anni.

Tutti i giornali hanno riempito le pagine dello spettacolo e non solo, di commenti, aneddoti, storie, coccodrilli anticipati, poi dopo una settimana se n’è andata.

Via.

Fuori scena.

Adesso o si riciccia quello già scritto, o ti organizzi e cerchi altro.

Io la vedo da lassù che sta sorridendo, sicuramente felice di aver raggiunto i suoi tanti Roro.

I cagnolini di razza Cavalier King Charles Spaniel, tutti con lo stesso nome che ha avuto da sempre.

Il Roro (diminutivo di Aroldo nome dell’opera di Giuseppe Verdi) che ho conosciuto io, si è preso tanti di quei calci da Vittorio, un macchinista teatrale storico con cui non andava d’accordo.

Ecco, forse il coccodrillo si potrebbe concentrare su Roro, o anche sul suo ultimo compagno, il maestro d’orchestra Maurizio Rinaldi, scomparso prima di lei, su cui mi riprometto di scrivere presto qualcosa perché merita.

Buon viaggio Signora Valeri, Signorina Snob, Sora Cecioni, Cesira e tutte le altre.

Buon viaggio.

Una birra

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €5,00

immagine linkata all’originale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.