VEDI PERÒ…

Quando dici: “Io a votare non ci vado ché mi fanno schifo tutti. Sono tutti uguali”.

Poi però qualcuno a votare ci va e sceglie lui pure per te.

Oppure: “Voto quello perché mi sta più simpatico e poi ha slogan efficaci. Frasette, senza tanti giri di parole. Pochi concetti alti e frasi a effetto”.

E pure lì, se non scegli la sostanza, ti ritrovi male lo stesso.

E poi: “Non voto quello della mia città, perché se non ci vado io, manco lui ci deve andare. Meglio uno di un altro posto”.

E allora ti ritrovi che non sei rappresentato dove serve esserlo.

Magari nella stanza dei bottoni ci mandi qualcuno che manco capisce che ci sta a fare lì, lo ritrovi occupato a ottenere vantaggi personali alla scoppa della collettività e da quel momento in poi è un attimo.

E poi ti viene di litigare, di prendertela con chi ha lo stesso tuo interesse per lo stesso tuo territorio. Sfuggire l’unità di chi dovrebbe invece stare insieme.

Comportamenti che provocano danni. Eh sì!

Pensa che facendo così potresti perdere anche l’Ospedale vicino casa e pure il Pronto Soccorso.

E non ci stanno santi.

Li perdi e poi prima che te li ridanno, toccherà passare attraverso nuove elezioni.

Ma magari questa volta a votare ci vai e scegli anche con giudizio chi ti dovrà rappresentare.

Forse.

Una birra

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Totale Donazione: €5,00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.