DOVE MI POSSO TRASFERIRE?

Ho un sacco di amici in giro per il mondo.

Abitano un po’ dappertutto, in Italia ma anche all’estero.

Alcuni stanno dove sono sempre stati, altri dove la vita li ha portati, altri ancora hanno proprio deciso di cambiare zona e si sono scelti un nuovo posto dove campare nella speranza di stare meglio di come stavano prima.

Io per la verità il posto dove stare l’ho già scelto:

si chiama Spoleto e ci sono tornato non senza sacrifici, dopo decenni di lavoro in giro un po’ dappertutto.

Mo spiegare bene perché mi piace stare qua invece che da qualche altra parte, francamente non è facile.

Non riesco a descrivere le piccole emozioni che provo passeggiando per il centro storico, o alzando lo sguardo e trovare segnali di cose e persone che conosco e ho conosciuto.

Boh! Io qua ci sto bene e mi piacerebbe anche poter fare qualcosa di significativo per poterlo migliorare questo territorio.

Ma forse basterebbe già, come faccio, starmene da una parte e cercare di fare meno danni possibile.

A qualcuno ogni tanto, sono tentato di consigliare questo atteggiamento.

Comunque ho avviato questa piccola riflessione per scegliere dove potrei trasferirmi se dovessi sentire forte questa esigenza.

Ho avuto la fortuna, nella mia vita, di toccare tutti i continenti.

In ognuno di questi ho trovato stimolanti emozioni che me li hanno fatti amare.

Mi piacerebbe poter vivere un po’ qui e poi un po’ in Asia, per esempio. Ma anche in Australia.

In America pure ovviamente, sia di qua che di là del muro di Trump e anche l’Africa, quella che ho visto, mi ha attratto forte.

L’Europa poi, con tutti i suoi diversi colori, ne vogliamo parlare?

Ho amici che si sono trasferiti in Portogallo perché lì i pensionati pagano meno tasse, quindi vedono la pensione aumentata. Altri che stanno in Asia trascinati dall’amore.

Il lavoro è quello che ha convinto invece altri miei amici a trasferirsi a New York e a Los Angeles.

Il desiderio di avventura ha portato nell’amatissima America Latina tante persone che conosco e qualche volta anche a me è capitato di andarci per un motivo tipo quello.

Pure in Africa ho amici che si sono lasciati travolgere dalle fortissime sensazioni che regala quella terra.

Insomma tutti questi posti speciali piacciono pure a me.

Se però dovessi proprio scegliere adesso dove andare, credo che penserei all’Italia.

Per viverci.

Più esattamente penserei al sud di questo paese.

E sceglierei, dovendo farlo, la capitale del sud: Napoli.

Ecco sì.

Credo proprio che a Napoli ci vivrei bene.

Da lì partirei spesso per delle lunghe escursioni in Sicilia, sicuramente, attraversando quello che si incontra strada facendo.

Ma Napoli me la sento vicina.

Non ho parenti napoletani. Nemmeno siciliani, ma quelle terre me le sento dentro e sono convinto che ci starei bene.

Certo oggettivamente i servizi funzionano meno, ma chi se ne frega dei servizi se in cambio hai la bellezza della gente che da quelle parti ci abita?

E poi se ti piace passeggiare e visitare e scoprire bellezze nascoste e arte dietro ogni angolo, quello è il paradiso giusto.

E a me questo mi piace.

Ecco sì, credo che al sud dell’Italia ci potrei vivere bene.

Partendo da Napoli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.