FESTIVAL. COME TUTTE LE RAGAZZE LIBERE

Ci voleva il coraggio de La Mama, coordinata da Adriana Garbagnati per affrontare a Spoleto, l’argomento “nascite”.

Spoleto che si è vista togliere la possibilità di nascerci, perché la politica ha scelto diversamente.

Questo spettacolo racconta la storia vera di ragazze tredicenni che tornano incinte dalla gita scolastica.

L’autrice deve aver faticato non poco ad entrare nel modo di pensare di ragazze così giovani che affrontano un problema così grande.

A giudicare dagli applausi e dai sorrisi alla fine, pare che l’esperimento sia riuscito.

Lo spettacolo entra con tutte le scarpe nel problema e ne affronta tutti gli aspetti.

Grazie alla bravura delle attrici e al ritmo serrato imposto dalla regia, la tensione rimane costante e positiva per tutto il tempo.

Una buona proposta in un Festival che di spunti interessanti ha sempre più bisogno.

All’Auditorium della Stella.

Di

Tanja Sljivar

REGIA DI

Paola Rota

UN PROGETTO DI

Paola Rota, Tanja Sljivar, Simonetta Solder

CON

Silvia Gallerano, Liliana Massari, Irene Petris, Simonetta Solder, Sofia Celentani, Sara Mafodda, Martina Massaro, Sylvia Milton

LIGHT DESIGN

Cristian Zucaro

SOUND DESIGN

Angelo Elle

SI RINGRAZIA

Amina Dabo, Sandra Toffolatti e Nora Ribon

TRADUZIONE DI

Manuela Orazi

produzione PAV nell’ambito di Fabulamundi Playwriting Europe
con il contributo del
MiC – Ministero della Cultura e della Regione Lazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.